Disabilita preloader

Costellazioni immaginali individuali

L’INFLUENZA DELLA FAMIGLIA E DEGLI ANTENATI

Oltre che in gruppo le costellazioni possono essere individuali.

La psicogenealogia si occupa di ampliare un disturbo, un problema, un disagio al fine di comprenderlo di riconoscerlo e si serve delle immagini degli avi nelle quali questo problema è presente, e in questa visione, gli avi non viengono visti come individui che ci hanno preceduti ma come immagini che noi generiamo nel qui e ora. In questa visione il tempo non è lineare ma circolare, nel qui e ora le immagini diventano eventi e queste immagini le possiamo chiamare archetipi.

Pensare agli avi è quindi pensare in termini archetipi, le memorie non finiscono con la morte fisica , un esempio di memoria può essere la difficoltà di una donna che ha problemi con il patner, possiamo partire dal presupposto che dietro il malessere di questa persona vi sia una  condizione esistenziale, è molto probabile che se andiamo indietro alle spalle troviamo nelle  ave, ciè la mamma la nonna o la bisnonna, le medesime condizioni esistenziali.

Da qui possiamo pensare che questa situazione si è ereditata di generazione in generazione, oppure possiamo pensare che questa persona è sintonizzata sulla stessa memoria sulla quale erano sintonizzate le sue ave e quindi ripete certi schemi comportamentali andandosi a trovare quei partner con i quali avrà un conflitto perchè essendo sintonizzata con quella memoria dovrà ricreare sempre lo stesso schema.

Questo  schema si riproduce perchè è un obbligo d’amore inconscio è un bisogno di compensazione del destino degli avi e la psicologenealogia  ci aiuta a riconoscere queste tematiche  dentro di noi e ci aiuta ad interpretare le immagini e gli eventi in altro modo e questa immagine non va trasformata o cambiata quanto riconosciuta. Ecco che se la persona riesce a riconoscerla ristabilisce un ordine primevo un equilibrio universale che la porta sicuramente alla risoluzione dell’evento, anzi l’evento si può trasformare in forza, in amore, in conoscenza.

“L’obiettivo che si propone il lavoro con le Costellazioni Familiari ad approccio immaginale  è quello di permettere ad ognuno di noi, attraverso un rito di pacificare le immagini che abitano la nostra psiche, per gestire la nostra vita consapevolmente.”

COME AVVIENE

Al posto dei Familiari ci sono dei simboli che vengono collocati in modo inconscio. Si opera con i simboli come con i rappresentanti ”umani” spostandoli nello spazio e sentendo i loro sentimenti.

Nella sessione, utilizzando i Nat e i simboli , la persona posiziona il suo sistema familiare  così come farebbe con un gruppo di rappresentanti. Al posto dei Familiari ci sono gli archetipi che vengono collocati in modo inconscio. Si opera con questi come con i rappresentanti ”umani” spostandoli nello spazio e sentendo i loro sentimenti. Ciò che appare il più delle volte è sorprendente e diverso rispetto al nostro pensiero.  Il nostro obiettivo finale è quello di ripristinare l’armonia e pacificare le immagini che sono rappresentate dai simboli.

Le Costellazioni individuali possono essere utilizzate, non solo per il sistema familiare, ma anche per affrontare questioni di lavoro e di carriera o cambiamenti personali.